Emergenza Coronavirus – Attivato il COC (Centro Operativo Comunale) della Protezione Civile

E’ necessario affrontare questo momento difficile per la nostra comunità con consapevolezza e senza panico ma, allo stesso tempo, a livello comunale non dobbiamo trattare la problematica con superficialità sottovalutando i potenziali effetti del virus.

Dobbiamo garantire a tutti i cittadini le informazioni ed i supporti minimi per gestire questa emergenza che sta colpendo, oramai, buona parte del territorio italiano.

Ecco perché questa mattina, tra i vari provvedimenti presi, ho disposto anche l’attivazione del C.O.C. e cioè il Centro Operativo Comunale previsto nel piano di Protezione Civile, con lo scopo di sviluppare servizi di assistenza a favore della popolazione nonché di coordinare e dirigere la struttura comunale di protezione civile.

La nostra sala operativa, oramai da tempo, sta fornendo continue informazioni ai cittadini, comunicando le necessarie misure precauzionali. Sono indispensabili e occorre osservarle, anche se questo significa modificare per un breve periodo le proprie abitudini.

Ma dobbiamo andare oltre alla mera pur importante informazione.

Stiamo pianificando diverse forme di assistenza anche domiciliare soprattutto rivolte agli anziani (generi di prima necessità, farmaci, pasti preconfezionati), grazie alla indispensabile collaborazione dei volontari della Protezione Civile Comunale.

Allo stesso tempo stiamo provvedendo alla sanificazione degli uffici municipali, dell’asilo nido, della biblioteca e degli scuolabus, invitando ogni ente pubblico e privato, gestori di strutture comunali comprese le scuole, ad attuare tale attività.

Con misure precauzionali adottate stamane, presso gli uffici comunali garantiremo ai cittadini tutti i servizi, non solo quelli essenziali.

Vorrei ringraziare infine tutti gli operatori sanitari e i volontari del soccorso che in queste settimane stanno affrontando l’emergenza con enorme sforzo e professionalità, mettendo a repentaglio anche la propria salute.

Il Sindaco

Damiano Costantini

Sport, musica e tempo libero nella nuova area polivalente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Amministrazione Comunale ha raccolto una nuova sfida: la realizzazione di un’area polivalente in cui combinare musica, sport e tempo libero. E come al solito dalle parole è passata ai fatti, realizzando un vero e proprio progetto tecnico i cui lavori saranno appaltabili entro l’anno corrente.

L’area, situata nell’ex poligono di tiro accanto alla pista ciclabile che costeggia la sponda destra del fiume Esino e di superficie complessiva di oltre 9000 mq,. è stata già acquisita dall’Amministrazione Costantini.

Una vasta zona sarà dedicata alla realizzazione di concerti,  anche per mezzo dei nostri ragazzi. Finalmente la città avrà un luogo idoneo per questi eventi, fornendo un nuovo spazio all’assessorato alla cultura per l’organizzazione di festival e rassegne di musica moderna, evitando disagi ai cittadini. Il luogo si presta anche per altri eventi: esposizioni artistiche, spettacoli teatrali, rassegne culturali di ogni tipo e progetti con le scuole.

Ma l’area sarà dedicata anche allo sport e precisamente al tiro con l’arco , una disciplina che ha bisogno di una sistemazione definitiva ed in sicurezza.

Tutto questo però senza dimenticare l’importanza del relax e del riposo; l’area infatti sarà fruibile anche soltanto per potersi godere dei momenti di tranquillità con la realizzazione di un parco naturale di 3.500 mq.

L’obiettivo del progetto è, logicamente, valorizzare tutta Chiaravalle oltre che l’area dell’ex poligono di tiro a segna nazionale, ed è per questo che abbiamo in mente di sviluppare, in parallelo, un sistema integrato di offerta – ad esempio un portale web – a cui legare la nuova offerta degli eventi d’intrattenimento con l’insieme delle attività commerciali locali sparse sul territorio.

Ringrazio l’ing. Luca Cardinaletti che ha realizzato la progettazione tecnica.

Damiano Costantini