Le promesse elettorali di Ceriscioli (segreteria PD): cedo al Comune di Chiaravalle il casello idraulico ma al contempo lo vendo al privato.

Il casello idraulico, di proprietà della Regione Marche, versa in stato di abbandono da tanto tempo. Nel corso del nostro mandato il Comune di Chiaravalle aveva formalmente chiesto alla Regione Marche di acquisire il casello per un progetto legato al volontariato.

Come al solito nessuna risposta dal Presidente Ceriscioli. Meglio l’abbandono che la gestione a favore della città di Chiaravalle.

Ieri sera abbiamo saputo che il Presidente Ceriscioli, intervenendo nella campagna elettorale della segreteria del PD, ha in animo di cedere il casello idraulico al Comune di Chiaravalle.

Ma le promesse di Ceriscioli, che si presenta nella nostra città solo durante le campagne elettorali, sono attualmente INATTUABILI proprio per volontà dello stesso Presidente.

Il casello idraulico, infatti, è stato messo in vendita dalla Regione Marche in base al Regolamento Regionale n.4 del 3 aprile 2015. Essendo andata deserta la terza gara, è in corso una concreta trattativa privata con un privato ad un prezzo non inferiore a quello posto come base dell’ultima asta ridotto del 5%.

In pratica Ceriscioli promette ai cittadini chiaravallesi di cedere un bene immobile al Comune di Chiaravalle, ma nel contempo ne sta trattando la vendita con un privato.

Mi auguro che il grande interesse per Chiaravalle manifestato da Ceriscioli in questa campagna elettorale continui anche dopo il 10 giugno, a prescindere da chi guiderà l’amministrazione della città (vendita al privato permettendo).

Ma ho forti dubbi!

Damiano Costantini

 

 

Annunci