LA SCRITTRICE ASMAE DACHAN DÀ IL VIA A “LE DOMENICHE IN BIBLIOTECA”

Dall’8 al 29 aprile quattro pomeriggi con le donne protagoniste tra scrittura, fotografia e archeologia  Dopo il successo della rassegna “Le donne raccontano il cinema delle donne”, il filo rosa di “AcomedonnA” (ovvero il calendario di attività amiche del genere femminile promosse dal Comune di Chiaravalle) prosegue ad aprile presso la Biblioteca “Massimo Ferretti” con la II edizione de “Le domeniche in biblioteca”, ad ingresso gratuito.

Si inizia l’8 aprile alle 17.15 con la giornalista e scrittrice italo-siriana Asmae Dachan, che presso la Sala Piumini presenterà il suo ultimo libro “Il silenzio del mare”: la storia di due fratelli che, dopo essersi uniti nel 2011 al movimento pacifista per la difesa dei diritti umani e per la liberazione della Siria dalla dittatura, sono costretti a fuggire alla volta della Libia e poi dell’Italia a causa della repressione, della guerra e del terrorismo che insanguinano il loro Paese. Asmae Dachan, nominata Ambasciatrice di Pace dalla University of Peace Switzerland, è stata insignita dei premi Trofeo Penna d’Autore (2009), Universum Donna (2013), A passo di notizia (2015) e Concorso Giornalisti del Mediterraneo (2016).

La rassegna continuerà domenica 15 aprile con una doppia iniziativa: alle 16.30, lungo il corridoio del piano superiore della biblioteca, l’inaugurazione della mostra fotografica “Nuovi orizzonti… Nuovi sguardi. L’Etiopia e l’India narrate per immagini” dalle giovani chiaravallesi Elisa Pasquini e Silvia Raffaeli; e alle 17.15, in Sala Piumini, la presentazione del libro “W(h)o-man. L’educazione dei giovani maschi: riflessioni e sfide per un cambiamento” dell’autrice senigalliese Orietta Candelaresi.

Il 22 aprile, alle 16.30, sarà la volta dell’inaugurazione del modello della Palazzina Marulli realizzato da Alberto Trozzi (in collaborazione con l’Associazione Modellisti Chiaravallesi) e, alle 17.15, della presentazione del libro “La signora dei gomitoli e altre fiabe su e giù per l’Italia” di Gisella Laterza, giovane scrittrice bergamasca di origini chiaravallesi.

Si terminerà, sotto il segno dell’archeologia, il 29 aprile: alle 16.30 l’equipe di ArcheoLab accompagnerà i visitatori in un viaggio nel tempo, dai frammenti della tarda Età del Bronzo recentemente ritrovati nel chiostro dell’Abbazia di S. Maria in Castagnola alle tracce delle epoche successive, per ricostruire la storia del cuore antico di Chiaravalle; e alle 17.15 faremo la conoscenza di Isabella Marchetta e del suo libro “Quando Lara Croft arrossì. L’ordinarietà straordinaria di un’archeologa”.

In questi ultimi anni la Biblioteca Comunale è stata posta al centro delle nostre attenzioni: nel 2015 con la riqualificazione degli interni, l’acquisizione di una nuova ala, l’esposizione permanente di Alvaro Tonti e l’omaggio teatrale a Massimo Ferretti; nel 2016 con l’adesione alle Giornate FAI di Primavera, che ha attirato quasi 1000 visitatori e rivelato i tesori più o meno nascosti della Palazzina Marulli; nelle estati 2016 e 2017 rispettivamente con ‘Se c’è una strada sotto il mare’ e ‘I martedì in giardino’; e in queste ultime due primavere con ‘Kids & Dragons’, l’esperienza immersiva di giochi di ruolo rivolta ai ragazzi delle medie, che si concluderà proprio domenica 8 in un ideale passaggio di testimone a questa rassegna.