Via De Amicis: lavori di riqualificazione a partire da lunedì 23/05

via de amicisAl via i lavori di manutenzione straordinaria di Via De Amicis, un’altra via disastrata che l’Amministrazione Comunale intende restituire alla cittadinanza nell’ambito del progetto generale di riqualificazione della città per una Chiaravalle più bella.
L’investimento per oltre 400 mila euro comporterà il completo rifacimento del manto stradale, delle conduttore acqua e gas, dei marciapiedi e della pubblica illuminazione con tecnologia a Led.
Praticamente Via De Amicis verrà ricostruita.

A tutela delle utenze più deboli sarà prevista una pista ciclabile in resina che si estenderà per tutta la lunghezza della via e la realizzazione di passaggi pedonali rialzati con lo scopo di aumentare la sicurezza del pedone e di limitare la velocità delle autovetture.
Al termine dei lavori si procederà al cambio della viabilità prevedendo Via De Amicis a senso unico in ingresso verso P.za Mazzini e Via Rinascita, sempre a senso unico, in uscita dalla città. Su quest’ultima via verranno raddoppiati i parcheggi. La parte finale di Via Carducci sarà messa a doppio senso così da agevolare l’ingresso del parcheggio di Via Jesi dalle autovetture provenienti dalla rotatoria di Via Verdi, Via San Bernardo e Via Che Guevara.

Stante la consistenza dei lavori che si protrarranno per circa 3 mesi e al fine di salvaguardare l’incolumità dei cittadini, l’intera Via De Amicis sarà preclusa al traffico veicolare dall’inizio dei lavori, cioè lunedì 23 maggio) fino alla fine. Saranno invece garantiti gli accessi pedonali che percorreranno l’intera lunghezza della via.

Mi scuso anticipatamente per tutti i disagi che si andranno a creare per la chiusura di Via De Amicis durante l’esecuzione dei lavori.
Sono a conoscenza che altre vie abbisognano di una manutenzione straordinaria sebbene il Comune abbia già investito diversi milioni per la riqualificazione della città sistemando decine e decine di strade ed interi quartieri, ma a causa del forte degrado in cui versava Chiaravalle (anche in termini di edifici scolastici ed impianti sportivi – come indicato nel programma elettorale) e dei vincoli di finanza imposti dal Governo centrale, per addivenire all’intera riqualificazione della città occorrerà ancora del tempo e soprattutto altri milioni di euro che l’Ente sta cercando di recuperare attraverso l’ulteriore diminuzione delle spese per la discarica (già recuperati circa 200 mila euro all’anno dal 2014), l’escussione o il recupero delle somme indicate nelle polizze fidejussorie a garanzie di lavori pubblici non realizzati dai costruttori (martedì in giunta abbiamo approvato il recupero coatto di circa 209 mila euro di fidejussioni scadute), i finanziamenti regionali e nazionali.

In ogni caso il Comune sta progettando ulteriori lavori come il rifacimento di Piazza Mazzini, la sistemazione di Via Verdi, la costruzione di Via D.Milani, la riqualificazione dell’intero parcheggio antistante lo stadio comunale, la riqualificazione di alcune vie della frazione Grancetta, ecc.
I lavori per una Chiaravalle più bella continuano.

Damiano Costantini