I lavori non si fermano: un nuovo volto per teatro e scuole

Giorno dopo giorno altri tasselli vengono uniti al nostro puzzle per la realizzazione di una Chiaravalle più bella, un puzzle che, ci tengo a dirlo, non è solo mio o dell’Amministrazione ma dei cittadini tutti.

Nelle ultime settimane infatti sono molti i lavori realizzati per aumentare la fruibilità e la messa in sicurezza di alcune zone cruciali del nostro Comune: comincio parlando della realizzazione dei nuovi parcheggi situati tra il campo dei pini e la scuola di Via San’Andrea.
Questi parcheggi sono stati realizzati con un passaggio laterale dal duplice scopo: creare un nuovo ingresso per i bambini della scuola, più sicuro del precedente, e decongestionare il traffico che spesso rallentava la circolazione in quel tratto della città, specialmente durante gli allenamenti delle giovanili della Biagio Nazzaro, notorio momento di aggregazione per i più piccoli e i loro familiari.

A questa opera va aggiunto il doveroso rifacimento degli asfalti nella zona di Via Buozzi, dove sono state eliminate le radici che da decenni minavano la circolazione antistante all’asilo. A breve si provvederà a ripristinare la segnaletica orizzontale e inoltre, negli orari di accompagnamento e ritiro dei bambini, il passaggio delle automobili sarà dedicato in maniera esclusiva ai genitori degli stessi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parlando di scuole aggiungo anche che, oltre ai lavori di tinteggiatura e ristrutturazione dei plessi del Rita Levi Montalcini risalenti allo scorso anno, abbiamo provveduto a risistemare la recinzione delle stesse. Il Comune si è anche adoperato per ritinteggiare il lato adiacente a Via Ancona della scuole e palestra di Viale Marconi.

Da ultimo faccio cenno al nostro bellissimo teatro – che proprio proprio recentemente ha riaperto i battenti per una nuova stagione di prosa, registrando già due sold out (qui le info) – il quale è stato riverniciato sul retro (Piazza Garibaldi) dopo anni di abbandono della zona.

Purtroppo appena terminato il lavoro di tinteggiatura è stato rotto il vetro della nuova teca contenente l’idrante antincendio e parte del muro è stata nuovamente imbrattata. Immediatamente, anche grazie all’aiuto delle telecamere poste nella zona e l’impegno della polizia municipale, sono stati trovati i colpevoli.

Damiano Costantini