L’Amministrazione lavora per davvero – risposta alle inesattezze di Apertamente

Dopo aver letto attentamente il comunicato del gruppo di opposizione Apertamente (Togni, Tanfani), pubblicato sul Resto del Carlino e su Vivere Jesi in vista del Consiglio Comunale di oggi non posso non evidenziare le molteplici inesattezze che reca.

Penso alle somme stanziate a bilancio per le spese legali per la questione ex Cral, alla richiesta di costituzione di una commissione ad hoc sempre per la medesima materia – mero doppione di quella urbanistica che può essere convocata anche su impulso degli stessi consiglieri – o alla fondatezza sul risarcimento chiesto per l’utilizzo dei locali da parte delle associazioni. Non mi interessano ora queste questioni, le affronteremo nella sede competente e cioè in Consiglio Comunale.

Mi interessa affrontarne un’altra:
Il comunicato dichiara che il Sindaco è contrario ad alcune vicende la cui paternità, secondo il gruppo di opposizione Apertamente, è riconducibile al PD, ai DS e addirittura al PDS e precisamente: all’operazione Fintecna (e cioè alla costruzione del supermercato), alle previsioni di sviluppo così come previste dal PRG del 1996, alla vicenda discarica e biogas nonché alla questione SIC 1.

Proprio in base a questa contrarietà i consiglieri Togni e Tanfani pongono al Sindaco un domanda: perché ti sei alleato con il PD costituendo la coalizione Chiaravalle Bene Comune PD – SEL e perché continui a governare con il PD?

La risposta è molto semplice: la politica è rivolta al futuro, tutela i futuri interessi dei cittadini, compie le scelte per la realizzazione della Chiaravalle che vogliamo, costruisce la società in cui vogliamo far crescere i nostri figli.

La politica che mi appassiona è quella rivolta al sostegno alle persone, alla diffusione della cultura e alla tutela dell’ambiente e del territorio. Queste finalità costituiscono i valori del centro sinistra locale, il dna dei partiti di riferimento, sia di SEL (che partecipa attivamente alla formazione di Sinistra Italiana) che di un partito come il PD. Valori che sono stati trasfusi all’interno di un programma elettorale e che ha trovato il consenso degli elettori. Ecco perché ho partecipato a formare l’alleanza.

Il Sindaco da solo non avrebbe mai potuto risolvere le questioni da Voi evidenziate a cui aggiungo: la tutela dell’area ex Cral, la trasformazione a verde e ad agricolo di ben 251mila mq di territorio soggetto a speculazioni, l’imminente copertura della discarica con conseguente risparmio di centinaia di migliaia di euro, la chiusura della vicenda biogas senza danni per l’Ente, la richiesta di fallimento della Sic 1, la riqualificazione di interi quartieri, degli impianti sportivi, il progetto per restituire dignità al nostro centro storico, un teatro aperto oltre 200 giorni all’anno, le stagioni cinematografiche, liriche e sinfoniche, le centinaia di migliaia di euro rivolti al sociale e tanto altro ancora. Questi sono traguardi raggiunti dall’intero gruppo consiliare e quindi anche dai tanti giovani consiglieri iscritti al PD che con la loro passione e con il loro desiderio di tutelare la comunità hanno contribuito a centrare questi obiettivi. Ecco perché continuo a governare con il PD.

Damiano Costantini

Annunci