Ex cral: il Sindaco Costantini e CBC contro il supermercato

L’area denominata “ex cral” rappresenta il cuore della nostra città e del centro storico. E’
posta a pochi metri dal monastero e dalla bellissima abazia, monumenti storici già dichiarati beni culturali dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Marche.

Il Sindaco ed il gruppo Chiaravalle Bene Comune (PD – SEL), maggioranza del Consiglio Comunale per volontà dei cittadini, fin dalla campagna elettorale del maggio 2013 hanno già chiarito le loro intenzioni in merito alla destinazione dell’area, non solo tramite il programma di mandato, ma anche con nota scritta indirizzata al Commissario Prefettizio opponendosi al progetto presentato dai privati per la costruzione di un supermercato in forza del Piano di Recupero Particolareggiato del Centro Storico già in vigore.

E’ fatto notorio infatti che circa un mese prima della tornata elettorale comunale, l’attuale proprietario dell’area ha presentato un progetto per la realizzazione di un supermercato di 3000 mq e successivamente di 2200 mq, con annessi parcheggi, nell’area ex Cral. La strada di accesso e di passaggio per i mezzi pesanti per il rifornimento del supermercato è stata prevista da V.le della Vittoria, utilizzando la stradina che porta al chiostro e l’orto parrocchiale.

Questa Amministrazione Comunale non solo ha chiesto alla Soprintendenza di Ancona di valutare la strategicità culturale dell’intera zona ex Cral e dell’orto parrocchiale, ma ha bocciato l’intero progetto di realizzazione del supermercato.

E’ nostra intenzione procedere lungo questa direzione, cercando soluzioni alternative che tengano inevitabilmente conto del fatto che quell’area è di proprietà di una società privata e non nella disponibilità del Comune di Chiaravalle e che in termini di diritto, il Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico già approvato attribuisce alla Servizi srl una potenzialità edificatoria anche in termini commerciali.

E’ per questo che per il prossimo Consiglio Comunale di venerdì 24 aprile, che si svolgerà presso il Teatro Comunale, solamente il Sindaco e l’intero Gruppo Consiliare Chiaravalle Bene Comune (PD – SEL), hanno presentato un ordine del giorno in cui ci si impegna nei confronti dei cittadini, ancora una volta, a dire NO! al supermercato e NO! alla costruzione di una strada nell’orto parrocchiale per il transito di mezzi pesanti a pochi metri dall’abazia.

Un no basato sui fatti e non sulle parole; e per questo abbiamo bisogno dell’appoggio di tutti i cittadini di Chiaravalle.

Damiano Costantini

Annunci